Teverola. Successo per l’evento di beneficenza “Tuttinsieme”

Lo sport per un motivo nobile. Domenica 15 gennaio 2017, presso la tensostruttura della scuola media “Giuseppe Ungaretti” di via Campanello, diretta dalla Dottoressa Adele Caputo, si è tenuta la prima edizione dell’evento “Tuttinsieme” per la beneficenza, organizzato dall’Associazione Italiana Sindrome di Stargardt, presieduta da Emilio Paone, e il “Group Improta” del Maestro Antonio.

Durante la serata, presentata dallo speaker Pasquale Golia, sono intervenuti il vicesindaco di Teverola, Tommaso Barbato, la presidente dell’ANES, Maria Liccardo, il presidente campano A.S.I. CONI, Nicola Scaringi, il presidente dell’Ente nazionale sordomuti di Caserta, Andrea Tartaglione, il presidente provinciale AVIS Caserta, Avv. Franco Lauro, il delegato AVIS Teverola, Luigi Tallone, l’associazione “Città Viva” di Teverola con consigliere Roberto Caputo e “Insieme per Teverola” con il segretario Luigi Magliulo.

Per quanto riguarda l’evento sportivo, sono saliti sul ring, allestito per l’occasione, i karategi del Maestro Teo Fiore, il Maestro Manna Antonio per la disciplina M.M.A., il Maestro Peppe D’Apice per il kalì filippino, il Maestro Antonio Scialdone e il Group Improta per la kick-boxing. Per quanto riguarda il ballo si è esibito il gruppo guidato dall’insegnante Consiglia Colella, il giovane Totò Ronga ha sostenuto una prova canora così come gruppo vocale “Le comete” di Casaluce.

Il momento clou della serata ha visto prendere posto sul ring all’ex campione di kick boxe Giovanni Improta, che, nonostante la febbre, si è reso protagonista di un’esibizione di cui non era a conoscenza fino a qualche ora prima dell’inizio dell’evento. Infatti, i kickboxers Francesco Torrombacco e Raffaele Masucci, alle ore 18 circa, avrebbero preteso la conferma che si sarebbe trattato solo di un’esibizione e non di un combattimento vero. Così è stato e la perfomance è stata gradita da tutto il pubblico, che si è lasciato andare in una grande ovazione con tanto di standing ovation.

“Ringraziamo – dicono il Presidente nazionale dall’Associazione Italiana Sindrome di Stargardt, Emilio Paone, ed il Maestro Antonio Improta – l’amministrazione comunale per l’impegno profuso in fase di preparazione, in particolare l’assessore al ramo sportivo Meggy Pennini e gli oltre 200 spettatori che hanno sfidato il freddo e la pioggia per onorare questa bellissima manifestazione. Un grazie particolare va anche agli sponsor che ci hanno sostenuto. Sicuramente riproporremo l’evento nel 2018”.

Tags:  

Rispondi