Aversa. Dalla Regione in arrivo finanziamenti previsti dal fondo di rotazione

Il Comune di Aversa è riuscito ad accedere ad ingenti finanziamenti previsti dal Fondo di Rotazione per la progettazione della Regione Campania, la recente pubblicazione sul BURC delle graduatorie dei progetti ammessi al finanziamento ha confermato l’erogazione di circa 400.000 euro per la progettazione di diverse proposte. Grazie al lavoro serrato svolto nei mesi di agosto e settembre dagli assessorati all’Ambiente ed ai Lavori Pubblici sono stati ammessi al finanziamento il progetto Aversa Digitale, per un importo di 54.000 euro, per lo sviluppo di una piattaforma per la digitalizzazione e dematerializzazione di servizi multimediali alternativi, ulteriori 24.000 euro finanzieranno il progetto La Verde Aversa per il monitoraggio delle aree a verde pubblico ed il controllo fitosanitario delle essenze vegetali, nello stesso progetto sarà inoltre inserito anche il censimento degli alberi e gruppi d’alberi ricadenti nel territorio comunale.

Un finanziamento di circa 8.000 euro sarà invece destinato al progetto di ampliamento dell’isola ecologica di via Cappuccini, consentendo una decisiva implementazione della qualità e dei volumi del servizio di raccolta. Su oltre duemila progetti portati all’attenzione della Regione sono stati ben sei i progetti voluti dall’Amministrazione guidata da Enrico de Cristofaro a classificarsi nelle prime duecentodieci posizioni utili all’erogazione dei fondi, infatti anche i progetti di restauro della Chiesa dell’Annunziata, progettazione di 125.000 euro, e per i lavori di efficientamento energetico nelle scuole comunali, per 175.000 classificatisi rispettivamente al 208° e 209° posto in graduatoria, dovrebbero essere finanziati in una fase successiva.

Le direttive del Sindaco de Cristofaro al momento dell’insediamento erano state orientate esattamente alla velocizzazione dei tempi per poter accedere ai fondi regionali, un orientamento che è stato possibile tradurre in risultati concreti dopo appena tre mesi grazie all’impegno ed alla abnegazione dell’Assessore Tiziana D’Aniello, che nello scorso mese di agosto ha curato personalmente l’iter per la predisposizione dei progetti: “Ho lavorato sin da subito per far si che Aversa non perdesse questa occasione importantissima per intervenire concretamente in città, la macchina comunale era allora ancora in fase di rodaggio ma oggi, vedendo i risultati, posso dire di avere il giusto orgoglio per il lavoro fatto. Nello specifico, andremo ad implementare la capacità ricettiva dell’isola ecologica di via Cappuccini ed a migliorarne le infrastrutture, questo consentirà ad Aversa di avere un migliore servizio di raccolta dei rifiuti, che del resto è, sin dall’inizio del nostro mandato, un obbiettivo primario.”

Continua poi l’assessore D’Aniello: “Anche il progetto sul verde pubblico ci consentirà di avviare finalmente quella mappatura delle aree verdi e delle specie arboree che è necessaria per programmare in maniera organica ed efficiente gli interventi di manutenzione e potatura, oltre a scongiurare eventuali pericoli. Vedere approvati i nostri progetti in sede regionale dimostra l’attenzione e la produttività del nostro operato, spesso oscuro ma, a quanto pare, efficiente, mi si vede poco in giro e si legge poco di me poiché sono totalmente assorbita dal lavoro”. La struttura dell’assessorato ai Lavori Pubblici è stata fondamentale per l’elaborazione delle proposte progettuali, commenta in proposito l’Assessore Michele Ronza: “La Regione ha deciso di finanziare i primi 205 progetti della graduatoria, in quei 205, su oltre duemila richieste, Aversa è riuscita ad ottenere il finanziamento per ben 3 progetti, ma siamo fiduciosi che nella successiva rideterminazione possano rientrarne due ulteriori, questo vuol dire che abbiamo lavorato bene ed in pochissimo tempo mettere in campo idee e reperire risorse per cambiare il volto di Aversa. Inoltre, tutte le progettazioni non sono state cofinanziate del Comune, che in tal modo potrà operare a costo zero per l’elaborazione dei progetti preliminari.” È bene ricordare che il Fondo di Rotazione della Regione Campania finanzia soltanto la fase progettuale, proprio per valorizzare la elaborazione delle idee, solo successivamente saranno eventualmente stanziati ulteriori fondi per la effettiva realizzazione dell’opera. Tutti i progetti presentati, compresi quelli sulla Casa delle farfalle e sulla riqualificazione di Piazza Marconi, sono stati dichiarati ammissibili al finanziamento, quindi, in una seconda fase dello scorrimento delle graduatorie potranno rientrare tra le iniziative finanziate.

Rispondi