Aversa. Successo per “Una Notte al Museo” con gli studenti di CONPASUNI

Si è tenuta giovedì sera la tappa di “Punti di Vista” della Consulta della Pastorale Universitaria dal titolo “Una Notte al MUSEO” presso la Cattedrale di San Paolo ed il Museo Diocesano alla scoperta dei segreti, delle storie e dei tesori nascosti della Chiesa normanna in compagnia del vescovo S.E. Mons. Angelo Spinillo.

L’esperienza di Punti di Vista ha come obbiettivo quello di far conoscere il territorio ai giovani che troppo spesso partono per visitare le grandi capitali europee ma non conoscono le storie e le tradizioni della propria terra. A tal proposito si è dimostrata vincente la collaborazione, curata dal sac. Mario Vaccaro, responsabile del Servizio Pastorale Universitaria, tra CONPASUNI le scuole: Liceo Scientifico “E. Fermi”, Liceo Statale “N. Jommelli” e Liceo Artistico di Aversa. Questa costituisce il punto di partenza per una sinergia, anche con altri istituti, nell’ottica di una Pastorale Universitaria che vuole essere occasione di scambio e dialogo tra mondo della Scuola, dell’Università e del Lavoro accompagnando i giovani in un naturale “passaggio” di formazione.

Ma gli studenti non sono stati gli unici protagonisti dell’iniziativa targata CONPASUNI, alla serata hanno partecipato anche semplici cittadini curiosi di conoscere la storia della chiesa più importante di Aversa. Le opere d’arte hanno preso vita, raccontando gli episodi storici ai quali hanno assistito: dai Normanni ai giorni nostri passando per gli Angioini, gli Aragonesi, i Borbone, i capolavori d’arte custoditi nella sede aversana si inseriscono a pieno titolo nello scenario del patrimonio culturale campano costituendone una componente caratterizzante.

Il team Cultura di CONPASUNI dopo “Una Notte al MUSEO” si è già messo al lavoro per programmare le tappe del nuovo anno che sarà caratterizzato dalla collaborazione “fianco a fianco” con l’avv. Alfonso Oliva, assessore alla Cultura della Città di Aversa, ed ovviamente con Mons. Ernesto Rascato, direttore dell’Ufficio per i beni culturali ecclesiastici della Diocesi. CONPASUNI ringrazia tutti per la collaborazione e la partecipazione e dà appuntamento per il prossimo incontro del mese di Febbraio.

Tags:  ,

Rispondi