Promozione. L’Albanova si ferma: battuta a San Vitaliano

Dopo sette vittorie consecutive, il team di Sanchez deve arrendersi a Pastore e compagni. Finisce 2 a 1, con i biancazzurri che restano in seconda posizione con un punto di vantaggio sul Cicciano e a quattro lunghezze dal Casoria.

LA PARTITA – Pronti via e l’Albanova passa. Conclusione volante di Brancaccio dai 25 metri, Menna è sulla traiettoria ma si lascia sfuggire il pallone che finisce in porta. Castaldi va vicino al raddoppio al 10′, ma al 25′ arriva l’episodio chiave: Spasiano, già ammonito, entra in scivolata su un avversario. L’arbitro non ha dubbi ed estrae il secondo giallo: Albanova in dieci. Al 44′ Della Gatta compie un miracolo parando con il volto una conclusione di Fiorenzo Pastore scattato sul filo del fuorigioco, ma sul tap-in il più lesto è Caporaso che fissa l’1 a 1 all’intervallo. Nella ripresa l’Albanova parte bene, cercando di bucare in ripartenza il San Vitaliano. Col passare dei minuti, però, i locali prendono campo e cercano a più riprese il secondo gol, che arriva nel finale: 89′, miracolo di Della Gatta, sulla respinta Montagnolo anticipa tutti e mette dentro da pochi passi. E’ il gol del definitivo 2 a 1.

LE INTERVISTE – Così a fine gara il presidente Giuseppe Zippo: “Fermarsi dopo sette vittorie consecutive ci sta, prima o poi sarebbe capitato. L’inferiorità numerica chiaramente ha inciso sul match, siamo rammaricati perché con un pizzico di cattiveria in più non avremmo commesso certi errori. La classifica? E’ un campionato equilibrato, ogni gara nasconde un’insidia e oggi ne abbiamo avuto la prova. Dobbiamo solo continuare per la nostra strada: non eravamo fenomeni dopo sette vittorie, non siamo dei brocchi oggi”. Gli fa eco il tecnico Luigi Sanchez: “Il San Vitaliano ha meritato la vittoria. L’espulsione? Fa parte del calcio, è stato commesso un errore e loro ci hanno messo in difficoltà. La classifica dice che il Casoria ha più mentalità di noi perché queste partite non le sbaglia, quindi sta a me dare qualcosa in più a questa squadra”. Il dg Giuseppe Vitale dice la sua su una condotta arbitrale che ha suscitato l’amarezza dei sostenitori biancazzurri: “Non bisogna assolutamente appellarsi all’arbitraggio. La partita è stata vinta meritatamente dal San Vitaliano: per crescere ed evitare altri stop dobbiamo lavorare esclusivamente sui nostri errori. La squadra deve imparare a mettere in campo la stessa mentalità in ogni partita, senza farsi condizionare dai risultati delle dirette concorrenti. La prossima settimana incontriamo il Vitulazio: all’andata pareggiammo al 94′, è l’ultima in classifica ma senza lo spirito giusto non si vince nessuna partita”.

TV E RADIO – Nelle prossime ore saranno caricati sulla pagina ufficiale Facebook Albanova Calcio gli highlights a cura di Augusto Fontana di Tlc News e le interviste. La partita andrà in onda sull’emittente ufficiale del club TLC Telelibera Campania (canale 174 del digitale terrestre) martedì alle 20. E’ inoltre possibile riascoltare la radiocronaca al link http://www.spreaker.com/user/4732073.

SAN VITALIANO-ALBANOVA 2-1

SAN VITALIANO (4-4-2): Menna; Caporaso (65′ Rispoli), Pastore L., Notaro, De Luca; Picardi, Sais, Liguoro, Iaquinangelo (65′ Maschio); Pastore P., Imparato (73′ Montagnolo). A disp.: Alfieri, Bilotti, Massimo, Bozza. All.: Santonastaso

ALBANOVA (4-4-2): Della Gatta; D’Aniello, Sacco, De Fenza, Paduano; Brancaccio (76′ Germoglio), Guglielmo, Spasiano, Castaldi (59′ Traoré); Liccardi (84′ Diana), Di Pietro. A disp.: Speranza, Gentile, Miraglia, Puca. All.: Sanchez

MARCATORI: 2′ Brancaccio (A), 44′ Caporaso (S), 89′ Montagnolo (S)

ARBITRO: Chianese di Napoli. Assistenti: Nappo (Torre del Greco), Vitiello (Torre Annunziata)

AMMONITI: Caporaso, Picardi (S); Di Pietro, Liccardi, Germoglio (A)

ESPULSO: Spasiano (A) al 25′ per doppia ammonizione

Rispondi