Open Day a Napoli sul Fund-raising per rilanciare tutto il terzo settore del sud

Venerdì 10 Marzo 2017 dalle 9:30 alle 13:30 presso la Camera di commercio di Napoli si terrà un open day su iniziativa della Scuola di Roma di fund-raising. Grazie ad essa e ad una rete di organizzazioni e professionisti meridionali che l’hanno sposata, verrà ufficialmente presentata in quest’evento la prima Scuola di fund-raising del Sud Italia.

Il fund-raising è un metodo per creare sostegno per le cause sociali che non coincide solo col momento della raccolta fondi ma va inteso come processo di sviluppo dei fondi. E’ la capacità di convogliare risorse su una causa sociale e non l’atto di elemosinare soldi da parte di una organizzazione in crisi economica. Il fund-raising crea relazioni sociali coinvolgendo persone all’interno di un’organizzazione, adeguando la stessa ai bisogni dell’ambiente esterno che viene analizzato con un approccio di marketing, individuando i potenziali sostenitori. Il tema centrale dell’evento saranno le grandi sfide sociali e culturali che il sud deve affrontare in relazione all’impoverimento del welfare.

Il fund-raising rappresenta quindi una sfida inalienabile per tutte le organizzazioni operanti sul territorio. Tuttavia mancano operatori del settore radicati nel sud che facilitino l’incontro tra organizzazioni e fund-raising.

Questo è il ruolo che si propone di avere la Scuola del Sud, presentandosi più che come “azienda”, come una “rete” di soggetti che affronta insieme questa sfida. L’open day è rivolto a dirigenti, operatori del no-profit, istituzioni pubbliche, giovani laureati e professionisti ed è diviso in 2 momenti parzialmente autonomi. Nella prima parte saranno spiegati i temi centrali del fund-raising da Massimo Coen Cagli, direttore scientifico della scuola di Roma, con gli interventi di Antonio Del Prete e Valeria Romanelli, in qualità di fundraiser meridionali promotori in Campania della Scuola del Sud e di Maurizio Imparato, esperto di crowdfunding.

Nella seconda parte invece saranno coinvolti una serie di interlocutori qualificati e rappresentativi di diverse categorie di pubblico per esprimere i loro punti di vista sul senso dell’operazione e un orientamento a fare rete sulla proposta.

La scuola del sud di fund-raising offrirà formazione, con corsi brevi e intensivi, consulenza strategica e operativa per piani e campagne di raccolta fondi, elaborazione di programmi integrati e politiche di intervento per lo sviluppo del fund-raising di interi settori sociali e ricerca sui modelli di sviluppo del fund-raising nel Mezzogiorno.

Laura Muratori

Rispondi